All’Accademia Bia ho trovato, poco più che ventenne, un mondo professionale e accogliente, dove perfino le parole sembravano note di una globale armonia. I ricordi di quell’esperienza ricorrono ancora oggi, battendo dentro l’anima come martelletti di un pianoforte.