marco-boccia-profiloMARCO BOCCIA
Contrabbasso – Contrabbasso Jazz – Basso elettrico Pop/Jazz

Marco Boccia si è dedicato giovanissimo alla musica suonando il basso elettrico, da autodidatta prima e studiando con Vito di Modugno poi, in formazioni rock, blues. Con uno di questi gruppi ha vinto (1993) il concorso nazionale Rock Contest, interessando la stampa del settore e partecipando a concerti (Roma, Cosenza) e a programmi radiofonici nazionali e locali (RadioRai-Radio Roma).

Si è diplomato in contrabbasso presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari sotto la guida del M° G.Rinaldi frequentando corsi di perfezionamento con il M° F.Petracchi e di formazione orchestrali con Zuccarini e Pirolli.

Durante gli anni del Conservatorio è stato primo contrabbasso dell’orchestra Nazionale “Omaggio a Roma” voluta da Uto Ughi che coinvolge giovani musicisti provenienti dai conservatori di tutta Italia diretti da P. Urbini e coordinati dalla violinista M. Regard.

In Puglia ha collaborato con l’orchestra del Petruzzelli di Bari, con il Conservatorio, partecipando, in qualità di primo contrabbasso, a tutte le iniziative orchestrali e cameristiche che hanno visto, fra gli altri, la derezione del M° R. Muti. Ha collaborato come aggiunto con l’Orchestra Sinfonica di Lecce.

In qualità di primo o unico contrabbasso ha partecipato a vari festivals musicali per il Dipartimento di Cultura Italiana all’Estero suonando con solisti e piccoli gruppi cameristici in Tunisia ( Cartagine, El-Jam), Grecia (Atene), Turchia (Smirne).

Dal 1999 è socio fondatore e primo contrabbasso dell’ “Eurorchestra da camera di Bari” diretta dal M° F. Lentini con la quale svolge regolari stagioni a Bari e concerti in Italia e all’estero.

Molto importante è l’impegno su altri fronti musicali come il Jazz per il quale ha studiato con alcuni tra i più importanti esponenti del genere come P.Dalla Porta, P.Leveratto, P.Danielson. Ha partecipato ai corsi di perfezionamento di Siena Jazz (C.P.M.), frequentando le lezioni di Zenni, Lessman, Forman, Liebman, Baptiste, Manzi, Sferra.

Nell’ambito della Musica Contemporanea ha lavorato con il compositore barese N.Girasole. Da questa collaborazione è scaturita la registrazione di un CD “Et-nico” pubblicato dalla Velnet e la realizzazione delle musiche del film muto Idillio infranto (1931) presentato in diverse manifestazione cinematografiche.

Con il compositore barese N.Scardicchio ha eseguito, in diversi gruppi, musiche di autori contemporanei in prima esecuzione.

Svolge un’intensa attività didattica in scuole private di Bari e provincia iniziando alla musica un notevole numero di giovani bassisti. Intensa anche l’attività con il Quartetto Bolling del flautista Francesco Scoditti impegnati nell’esecuzioni delle suites dell’omonimo compositore suonando per diverse associazioni concertistiche come la Camerata musicale barese, associazione concerti Curci di barletta, il Coretto di Bari. Attualmente è contrabbassista del gruppo “Oberon” del pianista e compositore Vito Liturri eseguendo brani propri di jazz contemporaneo con il quale ha partecipato a diversi jazz festival accompagnando, tra gli altri, anche il celebre chitarrista Franco Cerri.
Come compositore, con il chitarrista Nando Dimodugno e il giovane fisarmonicista Giorgio Albanese, propone un repertorio di pezzi propri in una densa attività concertistica che ha visto la partecipazione di solisti come R.Ottaviano e F.Mezzina. Ha realizzato e registrato musiche per un video documentaristico. Un suo pezzo è presente nel CD di debutto del pianista barese Kekko Fornarelli suonato da M. Tanburini.